Morbo Hodgkin

Morbo Hodgkin

ppp

Il linfoma di Hodgkin (così chiamato dal nome del primo medico che lo ha descritto) è un tumore che origina nel sistema linfatico, il sistema che protegge l’organismo dagli attacchi esterni. Fanno parte di questo sistema anche i linfonodi, ghiandole sparse in tutto il corpo, e i linfociti, quei globuli bianchi che hanno una funzione di difesa contro gli agenti estranei all’organismo.

Quando i linfociti si sviluppano in modo anomalo o non muoiono quando dovrebbero (meccanismo di “morte programmata” o Apoptosi), possono accumularsi nei linfonodi e dare così origine a masse tumorali.

La malattia colpisce prevalentemente i giovani tra i 20 e i 30 anni (ma anche, con frequenza minore, i bambini o gli anziani). Ha elevatissime probabilità di guarigione.

Cause

 
Ancora oggi non si conoscono esattamente le cause alla base della malattia. 
 
Certo è che, come tutte le neoplasie, anche i linfomi possono essere considerati malattie genetiche, in cui il DNA delle cellule è modificato. 
 
Inoltre, vi sono alcuni fattori di rischio conosciuti: uno dei più importanti è sicuramente l’inquinamento ambientale. Sotto accusa, in particolare, l’uso e la conseguente diffusione nell’ambiente di radiazioni, pesticidi e alcuni agenti fisico-chimici, come il benzene, impiegato nella produzione di carburanti, materiale plastico, gomme e coloranti. 
 
Anche malattie (ad es., AIDS) o l’utilizzo di farmaci (ad es., cortisonici), che deprimono le difese immunitarie, possono aumentare il rischio di linfomi. Infine, pure i virus assumono un ruolo importante: si è visto che le persone colpite da virus, come quello della mononucleosi infettiva o gli herpes virus, sono più soggette ai linfomi. Si tratta, infatti, di virus che, una volta entrati nell’organismo, non vengono più sconfitti: rimangono “calmi” fin quando non si presentano le condizioni favorevoli per un nuovo attacco. In alcuni casi, possono inserirsi nel DNA delle cellule, contribuendo alla nascita di tumori e linfomi.

[wp_bannerize group=”scuola” limit=”1″]

http://lasuposta.altervista.org/

Precedente Morbo di Crohn Successivo Coloranti cancerogeni nei tatuaggi

Lascia un commento