LSD BIOGRAFIA

  1. LSD BIOGRAFIA

  2. Il chimico Albert Hofmann, lavorando per la Sandoz Farmaceutici, sintetizzò1 per la prima volta l’LSD nel 1938, a Basilea, in Svizzera, mentre ricercava uno stimolante sanguigno. In ogni caso, i suoi effetti allucinogeni restarono sconosciuti fino al 1943, quando Hofmann accidentalmente assunse una dose di LSD. Si scoprì in seguito che una dose orale di soli 25 microgrammi (corrispondenti, in peso, a pochi grani di sale) era in grado di produrre vivide allucinazioni.
  3. Lo psicologo di Harvard Timothy Leary, che promosse l’LSD e altre droghe, fu arrestato e messo in carcere per crimini legati alla droga.
    Per gentile concessione di DEA/L’arresto di Timothy Leary
    Lo psicologo di Harvard Timothy Leary, che promosse l’LSD e altre droghe, fu arrestato e messo in carcere per crimini legati alla droga.
    Per gentile concessione di DEA/L’arresto di Timothy Leary
    Per via della somiglianza con una sostanza chimica presente nel cervello e della sua corrispondenza, negli effetti, con vari tratti della psicosi, l’LSD fu usato in esperimenti psichiatrici negli anni ’40, ’50 e ’60. Malgrado le ricerche non dessero alcun frutto in merito a un possibile uso medico della droga, i campioni gratuiti prodotti dalla Sandoz Farmaceutici per la sperimentazione furono distribuiti ampiamente e ciò portò alla diffusione del suo uso.
  4. L’LSD divenne popolare negli anni ’60, grazie a persone come lo psicologo Timothy Leary, che incoraggiava i suoi studenti ad “accendersi, sintonizzarsi e ritirarsi.” Questo diede il via ad un’intera cultura di controtendenza sull’abuso di droga, che diffuse questa droga dall’America al Regno Unito e al resto d’Europa. Ancor oggi, l’uso di LSD nel Regno Unito è decisamente più elevato che in qualsiasi altra parte del mondo. 
  5. [wp_bannerize group=”scuola” limit=”1″]
  6. Programmi psichiatrici di controllo della mente che si sono focalizzati sull’LSD e su altri allucinogeni hanno creato una generazione di tossicomani.
    Programmi psichiatrici di controllo della mente che si sono focalizzati sull’LSD e su altri allucinogeni hanno creato una generazione di tossicomani.
    Mentre negli anni ‘60 questa contro cultura usava la droga per sfuggire ai problemi sociali, la comunità di spionaggio occidentale e le forze armate l’hanno vista come un’arma chimica potenziale. Nel 1951, queste organizzazioni hanno cominciato una serie di esperimenti. I ricercatori americani notarono che l’LSD “era capace di rendere interi gruppi di persone, incluse forze militari, indifferenti all’ambiente ed alle situazioni, interferendo con la pianificazione ed il giudizio e creando perfino apprensione, confusione incontrollabile e terrore”.
  7. Gli esperimenti sul possibile uso di LSD per modificare le personalità di individui nel mirino dell’intelligence e per il controllo di intere popolazioni, continuarono fino a che negli Stati Uniti la droga non fu ufficialmente messa al bando nel 1967.
  8. L’uso di LSD subì un calo negli anni ‘80, ma crebbe nuovamente negli anni ‘90. Dopo il 1998, l’LSD si è diffusa ampiamente nelle discoteche e nelle feste tra adolescenti e giovani. Il suo uso è calato definitivamente dal 2000 in poi.

“Nei giorni successivi all’uso di LSD, diventavo ansioso e provavo un’estrema depressione. Dopo il mio primo ‘trip’ di LSD, cominciai ad assumerla di frequente, a volte per 4 o 5 volte alla settimana, per un lungo periodo. Ogni volta che prendevo la droga, a livello mentale andavo sempre più alla deriva e al di fuori dalla realtà. L’effetto finale è stato l’incapacità di sentirmi normale dentro la mia pelle.”

Lascia un commento