ILIADE LIBRO 23 TRADUZIONE

 

ILIADE LIBRO 23 TRADUZIONE

ILIADE LIBRO 23 TRADUZIONE

da Iliade, libro XXIII omero, vv. 700-739


 

  • Allora il Pelide un terzo premio propose,
  • mostrandolo ai Danai, per la dura lotta:
  • al vincitore un tripode grande da fuoco:
  • dodici buoi lo stimarono fra di loro gli Achei.
  • Pel vinto invece pose in mezzo una donna,
  • molti lavori sapeva: quattro buoi la stimarono.
  • E stette ritto e prese fra gli Argivi parola:
  • « S’alzino i due che faran questa gara ».
  • Disse così, e si levò il grande Aiace Telamonio,
  • e si levò anche l’accorto Odisseo, esperto d’inganni.
  • Cinti, avanzarono i due in mezzo all’arena
  • e si abbracciarono con le braccia robuste,
  • come le capriate d’un’alta casa, che famoso architetto
  • ha incastrato, temendo la forza del vento.
  • Scricchiolavano le schiene dalle intrepide braccia
  • duramente stirate; e l’umido sudore scorreva,
  • e fitti gonfiori lungo i fianchi e le spalle
  • nascevano, rossi di sangue; ma quelli sempre più
  • ambivano la vittoria, pel tripode ben lavorato.
  • Odisseo non poteva far cader l’altro o tirarlo per terra,
  • né Aiace poteva, teneva duro la gagliardìa d’Odisseo.
  • Ormai s’annoiavano gli Achei begli schinieri,
  • quando parlò il grande Aiace Telamonio a Odisseo:
  • « Stirpe di Zeus, Laerziade, ingegnoso Odisseo,
  • sollevami o ti sollevo: il resto lo vedrà Zeus ».
  • Dicendo così, cercava d’alzarlo: ma pensò inganno Odisseo,
  • e al polpaccio riuscì a colpirlo da dietro, gli sciolse le gambe;
  • cadde all’indietro Aiace e anche Odisseo sul petto
  • gli cadde; la gente guardava e rimase stupita.
  • E per secondo tentò d’alzarlo Odisseo costante, glorioso,
  • e un po’ lo mosse dal suolo, ma non poté sollevarlo;
  • gli piegò solo un ginocchio, caddero entrambi per terra
  • uno sull’altro e si sporcaron di polvere.
  • E balzavano ancora la terza volta a lottare,
  • ma Achille stesso si levò e li trattenne:
  • « Non insistete, non vi sfinite di pene:
  • la vittoria è d’entrambi; premi uguali prendendo
  • andate, ché possano gareggiare anche gli altri ».
  • Disse così e quelli ascoltarono molto, diedero retta,
  • e ripulita la polvere, vestirono le tuniche.
Precedente ILIADE GIOCHI FUNEBRI PER PATROCLO Successivo FORMULARIO DI GEOMETRIA PIANA DA STAMPARE

Lascia un commento