Il Castello o Rocca di Carmignano seano

Il Castello o Rocca di Carmignano seano

Il Castello o Rocca di Carmignano seano
Il Castello o Rocca di Carmignano seano

Il Castello o Rocca di Carmignano (275 mt.) è citato, per la prima volta in un documento d’Ottone III di Sassonia che ne conferiva la proprietà al vescovo di Pistoia. Fu oggetto di lotte continue fra Pistoia, Firenze e Prato essendo in una posizione strategica nel contesto politico-militare del Medioevo.

 

 

 

 

Dopo aver resi­stito, nel 1154, a un assedio condotto da truppe pratesi e fio­rentine, il castello venne distrutto una prima volta nel 1228 dai Fiorentini, che demolirono il torrione della rocca. Rientrata in possesso di Pistoia nel 1242, le fortificazioni vennero rico­struite. Nei primi anni del Trecento, Carmignano venne venduta nuo­vamente a Firenze, che provvide ad abbattere ancora una vol­ta la rocca e le mura castellane. Dopo una nuova parentesi pi­stoiese (1315-1324) il castello tornò ancora in mani fiorenti­ne, per poi essere assediato e conquistato da Castruccio Castracani, che ne fece una propria piazzaforte fino al 1328, quando poi tornò definitivamente tra i possessi di Firenze.

Alla Rocca si accede con un percorso pedonale (che parte dalla chiesa di San Michele dove è custodita la famosa “Visitazione” di Pontormo) che sale sul colle fitto d’ulivi, da dove si gode un bellissimo panorama a nord e a sud del Montalbano. Delle mura medievali intorno alla Rocca rimangono pochi resti, in parte ricostruiti come il Campano, con la cella campanaria e orologio. Al centro sorge un torrione medievale (il Maschio della Rocca) la cui struttura è adibita a mostre e manifestazioni varie. In un vano è conservato un plastico che ricostruisce l’intera zona fortificata nel XII secolo.

Il Castello o Rocca di Carmignano seano

http://lasuposta.altervista.org/

Precedente Antartide, solo un tappo di ghiaccio impedisce al livello dei mari di aumentare di 4 metri Successivo FUSIONE del ghiaccio

Lascia un commento