Fukushima sta devastando l’oceano

Fukushima sta devastando l’oceano

Fukushima sta devastando l’oceano

Secondo uno studio il 98% dei fondali della California sarebbe pieno di creature marine morte a causa delle conseguenze del disastro alla centrale nucleare di Fukushima

I fondali del Pacifico al largo della California sarebbero un cimitero sottomarino, probabile conseguenza degli effetti del disastro alla centrale nucleare di Fukushima. Anche se ancora non è stato ufficialmente confermato, tutto lo lascia pensare, anche perchè è la prima volta che accade in oltre 24 anni che i fondali di un oceano siano così pieni di animali morti e in decomposizione. Lo studio, pubblicato ulla rivista Proceedings of National Academy of Sciences e lanciato da National Geographic sottolinea come si sia passati dall’1% addirittura al 98% dei fondali marini della California coperti di creature defunte.

L’area presa in esame è quella ubicata a 145 miglia al largo, nella zona compresa tra le città di Monterey e Santa Barbara. Una notizia sconvolgente che potrebbe essere una delle conseguenze dellaradioattività emessa dalla centrale giapponese di Fukushima, colpita nel 2011 da un violento tsunami senza precedenti, che avrebbe trasformato un’enorme area del Pacifico in una sorta di cimitero marino. Una conseguenza a lungo termine di questo disastro potrebbe essere la progressiva riduzione dell’ossigeno ‘creato’ dalla vita marina e rilasciato nell’atmosfera.

http://lasuposta.altervista.org/

Lascia un commento