DIVISIONE HERMAN GORING

DIVISIONE HERMAN GORING

DIVISIONE HERMAN GORING

la fallschirmjáger-panzer-divìsion hermann góring (divisione paracadutisti corazzati), fu un’unità terrestre corazzata reclutata e organizzata dalla luftwaffe ,aviazione tedesca). Venne impegnata su diversi fronti durante la seconda guerra mondiale. Mostrò combattività e notevole efficienza bellica, in particolare in italia e sul fronte orientale. La divisione hermann góring trae le sue origini dalla polizei abteilung z.B.V. “wecke”, istituita il 23 febbraio 1933 dall’allora ministro degli interni della prussia, hermann góring, per combattere nel paese le attività delle formazioni comuniste. Nel 1935 si chiamò regiment generai góring e fu incorporata nella luftwaffe: a questa data la forza complessiva era di 1.865 uomini, tutti volontari.


divisions 'Hermann Goering

divisions ‘Hermann Goering

La hermann góring fu per la luftwaffe e per il suo padre-padrone quello che la ss panzerdivision “leibstandarte” fu per adolf hitler: un corpo scelto che riflettesse il potere e il prestigio del proprio fondatore, attraverso il privilegio di appartenenza e lo spirito di gruppo.

Per quanto riguarda l’unità che prese il nome dal comandante della luftwaffe, questa fu in effetti una forza da combattimento formidabile, che ebbe tutti i favori e le strade aperte in fatto di forniture militari e rincalzi proprio in ragione della sua denominazione.

Nell’ottobre del 1935 il reggimento attraversò una prima fase di riorganizzazione che portò alla sua completa motorizzazione e all’incremento degli uomini. Dopo aver partecipato all’anschluss (annessione dell’austria) e all’occupazione dei sudeti, l’unità combatté in polonia nel 1939, in norvegia e in francia, dove per la prima volta i reparti di artiglieria con i cannoni antiaerei da 88 mm vennero impegnati in operazioni terrestri. Nel 1941 il reggimento venne trasferito dapprima in romania e poi sul fronte orientale, come parte del panzergruppe von kleist. Rimpatriato nel marzo del 194: dopo aver subito pesanti perdite, il reggimento venne riorganizzato e rinominate verstarktes regiment (mot.) hg, poco prima di essere trasferito in francia ed essere trasformato dapprima, il 21 luglio, in brigata e poi, il 17 ottobre, in divisione. Una parte della divisione ancora incompleta venne inviata in tunisia, dove si batté strenuamente fino alla resa delle forze dell’asse il 9 maggio 1943.I reparti rimasti in europa vennero rinforzati e riorganizzati.

La nuova divisione corazzata paracadutisti “hermann góring”, costituita da truppe inesperte ma equipaggiata con oltre cento panzer e comandata dal combattivo generale paul conrath, venne trasferita in sicilia per contribuire alla difesa dell’isola in caso di attacco alleato. Dopo lo sbarco alleato in sicilia combatté soprattutto intorno alla testa di ponte di gela e nelle aree circostanti, sferrando una serie di contrattacchi corazzati e tentando più volte di riconquistare il crocevia di piano lupo tenuto dalle forze americane.

Divisa in due gruppi, iniziò la ritirata verso lo stretto di messina. Giunta sul continente notevolmente sotto organico, non riuscì a fronteggiare lo sbarco alleato a salerno (operazione avalanche), per la netta superiorità nemica. Da allora iniziò una lunga ritirata lungo la penisola italiana, combattendo a mignano, sulla linea del volturno, sul garigliano, ad anzio e nettuno, sull’appennino tosco-romagnolo. Alcuni ,suoi reparti, impiegati nella lotta antipartigiana in italia, si macchiarono di delitti contro civili e combattenti avversari, non venendo meno alla truce logica dei crimini di guerra commessi dalle truppe tedesche su quasi tutti i fronti. Le fonti storiche hanno fornito a tal proposito chiare e inequivocabili indicazioni della presenza di unità della divisione in quasi tutte le località in cui furono commessi ,eccidi.
Al sud, a fine estate ed autunno 1943, si ebbe una prima serie di stragi, e nella primavera 1944, nell’appennino tosco-emiliano, se ne ebbe una seconda. Qui il responsabile principale degli eccidi fu il reparto esplorante della divisione hermann góring.

I commenti sono chiusi.