Disturbo bipolare

Disturbo bipolare

Il disturbo bipolare – a volte chiamato maniaco-depressivo è associato a sbalzi di umore che variano da minimi sintomi di depressione a picchi di mania. Quando si diventa depressi, ci si può sentire tristi o senza speranza e perdere interesse o piacere nella maggior parte delle attività. Quando lo stato d’animo si sposta nella direzione opposta, ci si può sentire euforici e pieni di energia. Cambiamenti d’umore possono avvenire anche solo poche volte all’anno, o più spesso tipo più volte al giorno. In alcuni casi, il disturbo bipolare causa sintomi di depressione e mania al tempo stesso.

Anche se il disturbo bipolare è abbastanza dirompente, è possibile tenere sotto controllo gli stati d’animo, seguendo un piano di trattamento. Nella maggior parte dei casi, il disturbo bipolare può essere controllato con i farmaci e la consulenza psicologica (psicoterapia).

Sintomi

Il disturbo bipolare è diviso in diversi sottotipi. Ognuno ha un diverso pattern di sintomi. Tipi di disturbo bipolare sono:

Disturbo Bipolare I. Gli sbalzi d’umore con il bipolare di tipo I causano notevoli difficoltà nel lavoro, scuola o relazioni. Gli episodi maniacali possono essere gravi e pericolosi.
Disturbo Bipolare II. Il bipolare II è meno grave del bipolare I. Si può avere un umore elevato, irritabilità e alcuni cambiamenti, ma in generale si può continuare con la normale routine quotidiana. Invece di vera e propria mania, si dispone di ipomania – una forma meno grave della mania. Nel bipolare II, i periodi di depressione in genere durano più a lungo dei periodi di ipomania.
Disturbo ciclotimico. Il disturbo ciclotimico, noto anche come ciclotimia, è una forma lieve di disturbo bipolare. Con la ciclotimia, ipomania e depressione possono essere di disturbo, ma gli alti e bassi non sono così gravi come con altri tipi di disturbo bipolare.
I Sintomi del disturbo bipolare riflettono una gamma di stati d’animo.
I sintomi esatti del disturbo bipolare variano da persona a persona. Per alcune persone, la depressione provoca i maggiori problemi, mentre per altri, i sintomi maniacali sono la preoccupazione principale. I sintomi della depressione e i sintomi di mania o ipomania possono verificarsi anche insieme. Questo è noto come un episodio misto.
Fase maniacale del disturbo bipolare

[wp_bannerize group=”scuola” limit=”1″]

I segni ei sintomi della fase maniacale o ipomaniacale del disturbo bipolare possono includere:

  • Euforia
    Autostima ipertrofica
    Scarsa capacità di giudizio
    Discorso rapido
    Pensieri che si rincorrono
    Comportamento aggressivo
    Agitazione o irritazione
    L’aumento dell’attività fisica
    Comportamenti a rischio
    Sperpero finanziario
    Maggiore unità per eseguire o raggiungere gli obiettivi
    Aumento del desiderio sessuale
    Ridotto bisogno di sonno
    Distrazione
    Disattenzione o un uso pericoloso di droghe o alcool
    Frequenti assenze dal lavoro o da scuola
    Deliri o una pausa dalla realtà (psicosi)
    Scarso rendimento al lavoro oa scuola
    Fase depressiva del disturbo bipolare

I segni e i sintomi della fase depressiva del disturbo bipolare possono includere:

  • Tristezza
    Disperazione
    Pensieri o comportamenti suicidi
    Ansia
    Senso di colpa
    Problemi di sonno
    Scarso appetito o aumento dell’appetito
    Fatica
    Perdita di interesse nelle attività un tempo considerate piacevoli
    Problemi di concentrazione
    Irritabilità
    Il dolore cronico senza una causa nota
    Frequenti assenze dal lavoro o da scuola
    Scarso rendimento al lavoro o a scuola

Altri segni e sintomi del disturbo bipolare

I segni ei sintomi del disturbo bipolare possono anche includere:

I cambiamenti stagionali di umore. Come con il disturbo affettivo stagionale (SAD), alcune persone con disturbo bipolare hanno stati d’animo che cambiano con le stagioni. Alcune persone diventano maniacali o ipomaniacali in primavera o in estate per poi diventare depresse in autunno o in inverno. Per altre persone, questo ciclo si inverte.
Rapidi cambiamenti. Alcune persone affette da disturbo bipolare hanno rapidi cambiamenti d’umore. Questo è presente quando si hanno quattro o più sbalzi d’umore in un solo anno. Tuttavia, in alcune persone i cambiamenti d’umore si verificano molto più rapidamente, a volte entro poche ore.
Psicosi. Gravi episodi di mania o depressione possono causare psicosi, un distacco dalla realtà. I sintomi della psicosi possono comprendere false credenze, fortemente sostenute (deliri) e sentire o vedere cose che non ci sono (allucinazioni).
I sintomi nei bambini e negli adolescenti

Invece di una chiara depressione e mania o ipomania, i segni più importanti del disturbo bipolare nei bambini e negli adolescenti possono includere temperamento esplosivo, rapidi cambiamenti di umore, comportamento sconsiderato e aggressivo. In alcuni casi, questi cambiamenti si verificano entro poche ore o meno.

Cause

La causa esatta del disturbo bipolare è sconosciuta, ma numerosi fattori sembrano essere coinvolti nel provocare e innescare episodi bipolari:

Differenze biologiche. persone con disturbo bipolare sembrano avere cambiamenti fisici nel cervello. Il significato di questi cambiamenti è ancora incerto.
Neurotrasmettitori. Uno squilibrio di natura chimica del cervello sembra giocare un ruolo significativo nel disturbo bipolare e altri disturbi dell’umore.
Gli ormoni. ormoni sbilanciati possono essere coinvolti nel causare o scatenare disturbo bipolare.
Tratti ereditari. Il disturbo bipolare è più comune nelle persone che hanno un parente (come ad esempio un fratello o un genitore) con la condizione. I ricercatori stanno cercando di trovare geni che potrebbero essere coinvolti nel disturbo bipolare.
Ambiente. stress, o altre esperienze traumatiche possono giocare un ruolo nel disturbo bipolare.
Fattori di rischio

I fattori che possono aumentare il rischio di sviluppare disturbo bipolare includono:

  • Avere parenti come un genitore o un fratello con disturbo bipolare
    Periodi di forte stress
    Abuso di alcool o droghe
    Cambiamenti di vita importanti, come la morte di una persona cara
    Condizioni che comunemente si verificano con il disturbo bipolare

Se si dispone di disturbo bipolare, si può anche avere un altro problema di salute che è diagnosticato prima o dopo il disturbo bipolare. Tali condizioni devono essere diagnosticate e trattate, perché possono peggiorare il disturbo bipolare esistente. Esse comprendono:

Disturbi d’ansia. esempi includono stress post-traumatico(PTSD), fobia sociale e disturbo d’ansia generalizzato.
Attenzione ed iperattività (ADHD). L’ADHD ha sintomi che si sovrappongono con il disturbo bipolare. Per questo motivo, il disturbo bipolare può essere difficile da differenziare con l’ADHD. A volte uno viene scambiato per l’altro. In alcuni casi, una persona può avere entrambe le condizioni.
Abuso o dipendenza da sostanze. Molte persone affette da disturbo bipolare hanno anche problemi di alcol, tabacco o droghe.
Problemi di salute fisica. persone con diagnosi di disturbo bipolare hanno più probabilità di avere altri problemi di salute, tra cui le malattie cardiache, problemi di tiroide e l’obesità.
Complicazioni

Se non curato, il disturbo bipolare può causare gravi problemi che interessano ogni area della vita. Questi possono includere:

  • I problemi legati all’abuso di sostanze e alcol
    Problemi legali
    I problemi finanziari
    Problemi di relazione
    Isolamento e solitudine
    Lavoro scadente o rendimento scolastico pessimo
    Frequenti assenze dal lavoro o da scuola
    Suicidio
    Diagnosi

Quando i medici sospettano il disturbo bipolare, in genere fanno una serie di test ed esami. Questi possono contribuire a escludere altri problemi, individuare una diagnosi e controllare anche eventuali complicanze correlate. Questi possono includere:

Esame fisico Ciò può comportare misurare l’altezza e peso; controllo i segni vitali, come ad esempio la frequenza cardiaca, pressione sanguigna e temperatura; ascoltare il cuore e polmoni, ed esaminare l’addome.
Le prove di laboratorio. Questi possono includere esami del sangue e delle urine. Questi test possono aiutare a identificare eventuali problemi fisici che potrebbero essere la causa dei sintomi.
Valutazione psicologica.
Grafici. Per identificare esattamente cosa sta succedendo, il medico può chiedere di tenere un registro giornaliero degli stati d’animo, i modelli di sonno o altri fattori che potrebbero contribuire alla diagnosi.
I criteri diagnostici per il disturbo bipolare

Per essere diagnosticati con disturbo bipolare, è necessario soddisfare i criteri enunciati nel Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM). Questo manuale è pubblicato dalla American Psychiatric Association e viene utilizzato da molti medici per diagnosticare le condizioni mentali. I criteri diagnostici per il disturbo bipolare sono basati sul tipo specifico di disturbo bipolare.

Disturbo Bipolare I. Si ha avuto almeno un episodio maniacale o uno misto. Si può o non può aver avuto un episodio depressivo maggiore. Poiché il bipolare di tipo I varia da persona a persona, ci sono più specifiche sottocategorie di diagnosi in base a segni e sintomi.
Disturbo Bipolare II. Si ha avuto almeno un episodio depressivo maggiore e almeno un episodio ipomaniacale (ma non un episodio maniacale o misto completamente). Con il bipolare II, i sintomi causano disagio o difficoltà in qualche area della vita come le relazioni o il lavoro. Il disturbo bipolare II ha anche sottocategorie.
Disturbo ciclotimico. Si hanno avuti numerosi episodi ipomaniacali e periodi di depressione ma non si ha mai avuto un episodio maniacale completo, un episodio depressivo maggiore o un episodio misto. I sintomi causano disagio significativo o difficoltà in qualche area della vita.
Il DSM ha criteri molto specifici per maniacale, ipomaniacale, depressivo maggiore ed episodi misti.

Precedente Eduardo Bennato biografia Successivo SBARCHI

One thought on “Disturbo bipolare

Lascia un commento