Detroit deserta, cani randagi si sostituiscono ai residenti

Detroit deserta, cani randagi si sostituiscono ai residenti

Detroit deserta, cani randagi si sostituiscono ai residenti 50.000 animali trovano rifugio nei 70.000 edifici abbandonati e i residenti di temono di essere aggrediti Valentina Carlotta Casciaroli

Ben 50.000 cani randagi vagano per le strade e i palazzi abbandonati di Detroit, Michigan, sostituendosi ai residenti in fuga dalla città che ha recentemente dichiarato la più grande bancarotta municipale della storia americana. A riferirlo è Bloomberg. Moltissimi animali sono stati abbandonati da persone che non sono più in grado di prendersene cura e i canili sono costretti a uccidere più del 70% dei loro ospiti poiché non c’è più spazio disponibile. Secondo Amanda Arrington, dell’associazione animalista Humane Society di Washington, il numero di randagi testimonia che è in corso una vera e propria crisi. L’organizzazione ha donato 50.000 dollari a quattro enti di Detroit proprio per consentire ai randagi di mangiare, essere vaccinati e sterilizzati. “La sofferenza degli animali va di pari passo con la sofferenza delle persone” ha detto Arrington, che ha visitato Detroit nel mese di ottobre e ha definito lo scenario “post-apocalittico”. I cani randagi dormono negli oltre 70.000 edifici abbandonati della città e si muovono soprattutto in branco. Tra di loro ci sono moltissimi Pitbull, una razza piuttosto aggressiva che sta terrorizzando i residenti. I postini sono costretti ad andare in giro con lo spray al pepe per difendersi. Aggressivi perché affamati, anche i cani sono vittime del collasso politico e finanziario della città. Una serie di elementi hanno portato alla rovina la cosiddetta Motor City, come ad esempio il crollo della popolazione, passata da quasi due milioni di abitanti nel 1950 agli attuali 700.000. Oltre alla disoccupazione galoppante anche il tasso di omicidi, ai massimi di quasi 40 anni, e la nomea di città più pericolosa d’America per oltre 20 anni non fa che portare alla fuga i suoi cittadini.

http://lasuposta.altervista.org/

Precedente Un sensore wireless per la glicemia Successivo Grafico del Giorno: Raccolta differenziata dei Rifiuti Regione per Regione

Lascia un commento