CEFALEA EMICRANIA

CEFALEA EMICRANIA

CEFALEA EMICRANIA

Che cos è un mal di testa? Il mal di testa comune, che i medici identificano con il termine cefalea, è definito dagli stessi come un dolore localizzato all’interno del capo o alla parte superiore del collo. Mal di Testa Le cefalee sono causate dall’alterazione dei meccanismi e dei processi fisiologici che attivano e/o coinvolgono strutture sensibili allo stimolo del dolore, localizzate in alcune zone della testa e del collo: periostio del cranio, muscoli, nervi, arterie e vene, tessuti sottocutanei, occhi, orecchie, seni paranasali e mucose. Non è ancora chiaro, tuttavia, il motivo per cui questi segnali dolorosi vengano inizialmente attivati. Le cefalee primarie non sono quasi mai provocate da un’unica causa: nella maggior parte dei casi, rappresentano il risultato dell’interazione tra predisposizione genetica, cause endogene (interne all’organismo) e fattori scatenanti (cioè gli stimoli che innescano le alterazioni). In altri casi, il mal di testa può essere il risultato di un trauma alla testa o, raramente, segno di una più grave condizione medica. Le cefalee secondarie possono rappresentare, infatti, un sintomo aspecifico, in quanto possono associarsi ad una serie di diverse condizioni, determinate da molteplici cause. Ovviamente, il trattamento del mal di testa dipende dall’eziologia sottostante.

  1. Le principali Cause del mal di testa
  2. Meccanismi endogeni
  3. Fattori scatenanti
  4. Modificazione dei vasi sanguigni che irrorano il cervello: dilatazione, restrizione, compressione di arterie e vene;
  5. Compressione, trazione o infiammazione dei nervi cranici;
  6. Infiammazione, contrattura o compressione dei muscoli extracranici e cervicali;
  7. Infiammazione delle meningi.
  8. Stress fisico ed emotivo;
  9. Alcuni alimenti;
  10. Abuso o mancato consumo di caffeina;
  11. Calo di zuccheri dovuto a un digiuno prolungato;
  12. Iperglicemia (elevata quantità di zuccheri nel sangue)
  13. Postura scorretta;
  14. malocclusione;
  15. Sbalzi climatici e/o aria condizionata;
  16. Odori o rumori intensi;
  17. Alterazioni del ritmo sonno-veglia;
  18. Fumo e alcol;
  19. Alcuni farmaci;
  20. Rapporti sessuali;
  21. Uso prolungato del computer.

http://lasuposta.altervista.org/

Precedente MALATTIA DEL TUNNEL CARPALE Successivo Bevanda Maraschino

Lascia un commento